Archivi del mese: maggio 2019

Il meglio non ti viene mai regalato

Il meglio non ti viene mai regalato. Le solite sospette, John Niven

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Antico adagio

Forse c’è del vero nell’antico adagio “L’umorismo è il modo migliore per rendere sopportabile ciò che non si può sopportare.” Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey, Mary Ann Shaffer & Annie Barrows

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Progressione geometrica (lettura)

Ecco ciò che amo della lettura: di un libro ti può interessare un piccolo particolare, e quel piccolo particolare condurrà a un altro libro, e da lì arriverai a un terzo. E’ una progressione geometrica, di cui non si vede … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Una luce che brilla

A saper guardare in fondo all’animo, in qualunque essere umano c’è una luce che brilla. L’assassinio del commendatore, Murakami Haruki

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Idiota con i soldi

Come diceva suo nonno Serjei a Minsk: se un idiota ha i soldi vuol dire che si sono incontrati per caso. Le solite sospette, John Niven

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ogni sorta di fine

La gente, nella vita, persegue ogni sorta di fine. L’assassinio del commendatore, Murakami Haruki

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Il tempo

Me lo devo fare amico, il tempo. L’assassino del commendatore, Murakami Haruki

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Lettore ideale

Forse i libri hanno un istinto segreto per cercare la strada di casa, che li porta dal loro lettore ideale. Come sarebbe bello se fosse vero! Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey, Mary … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cornice della memoria

Per non so quale motivo, nella cornice della mia memoria tutto si trasforma di continuo, gli eventi, gli oggetti, e anche, forse per reazione, quei criteri che dovrebbero restare immutabili. L’assassinio del commendatore, Murakami Haruki

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Silenzio

Non riesco a immaginare niente di più deprimente che passare il resto della vita accanto a qualcuno con cui non posso parlare,o peggio ancora, qualcuno con cui non posso stare in silenzio. Il club del libro e della torta di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento