Angelique, Guillaume Musso

Mathias, ex poliziotto, si sveglia in ospedale cullato dalle dolce note di un violoncello.

E’ Louise, che allieta con le sue note i giorni cupi dei pazienti.

Louise e’ una diciassettenne iscritta a medicina, testarda, caparbia, che ha perso la madre qualche mese prima, caduta da un balcone. Ma non è convinta. “L’intuito” le dice che è stata assassinata. La madre era una etoile famosa, che ha avuto il suo momento di splendore e si avviava alla decadenza. 

Chiederà, implorerà proprio Mathias di aiutarla a trovare la verità sulla madre. 

E poi c’è Angelique, che non si accontenta, alla ricerca di un’altra vita, del “kairos” l’attimo decisivo in grado di ribaltare tutto, pronta a “privilegiare la follia delle passioni alla saggezza dell’indifferenza”, un po’ folle a vomitare la mediocrità che la circonda e a sentirsi prigioniera, a credere che la vita abbia una diversa densità dall’altra parte della linea di confine. 

Da Parigi a Venezia, una storia che sembra essere stata scritta per una fiction. Molti i colpi di scena, alcuni improbabili ed un finale frettoloso, costituito da una serie di capitoletti. Una turbinosa storia di intrighi, passioni e ancora una volta (come in altri suoi libri) il destino. 

Informazioni su liveeread

liveeread (libri, libri, libri) https://liveeread.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.