Spiegazioni

Tutti hanno il diritto di avere spiegazioni. Tanto più gli amici cari.

L’ultima intervista, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Gelosia

La gelosia può accendere anche il carbone bagnato.

Soli e perduti, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Riconoscere la felicità

Sembra assurdo, ma non è da tutti. Non è da tutti riconoscere la felicità, quando la incontri.

Sei la mia vita, Ferzan Ozpetek

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Volontà e potere

Ricorda cosa ha detto Herzl: se lo vorrete, non sarà un sogno.

Soli e perduti, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Legge di natura

Non sono un bambino. So bene che l’energia tra due persone alla fin fine è destinata a cambiare forma. E’ una legge di natura.

L’ultima intervista, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Emozioni inespresse

Le emozioni inespresse non muoiono mai. Sono sepolte vive e destinate a riemergere in un secondo momento, in modi più sgardevoli.

Sigmund Freud, in La paziente silenziosa, Alex Michaelides

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Karma

Tendo a credere nel karma: se fai qualcosa di male, ha delle conseguenze, e se fai del bene, ti ritorna. Non in modo diretto, naturalmente. Il destino è molto più tortuoso, la maggior parte dei suoi boomerang sono invisibili.

L’ultima intervista, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La scrittura

La vita ha imboccato un sentiero troppo stretto, e la scrittura era l’unica cosa che mi permetteva di spaziare.

L’ultima intervista, Eshkol Nevo

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La memoria umana

La memoria umana è così imprecisa, dopotutto.

Basta un caffè per essere felici, Toshikazu Kawaguchi

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

I soldi

I soldi cambiano la gente.

Basta un caffè per essere felici, Toshikazu Kawaguchi

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Errore

Non dovremmo mai fare l’errore di dare per scontato che gli altri, messi in identiche circostanze, si comporterebbero come noi,

Questione di costanza, Alessia Gazzola

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Prima tremenda verità della vita adulta

E fu così che imparai la prima, tremenda verità della vita adulta: di tutte le perdite, una delle peggiori e con più nocive conseguenze a medio-lungo termine è senz’altro quella della reputazione.

Questione di costanza, Alessia Gazzola

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Le madri

Le madri si ritrovano con il cuore infranto mille volte in una vita.

La spinta, Ashley Audrain

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

La paziente silenziosa, Alex Michaelides – Chi mi consiglia un libro simile?

Caso editoriale 2019.

Un thriller psicologico con un epilogo che mi ha lasciata senza parole. Semplicemente, bellissimo. Sarà che i thriller psicologici mi piacciono molto e l’ambientazione in un ospedale psichiatrico anche, direi perfetto!

La storia di Alicia, una pittrice di successo, della vita apparentemente perfetta: artista di successo, sposata ad un fotografo di moda, Gabriel, abita in uno dei quartieri più esclusivi di Londra. Poi una sera, il marito torna a casa dal lavoro e Alicia gli spara cinque volte in faccia. Da allora non parla più. Rinchiusa in una clinica psichiatrica, non ha più proferito parola. Il giovane psicologo Theo, narratore della storia, è convinto di poterla aiutare, per farla uscire dal suo ostinato mutismo.

Un esordio narrativo che mi ha spiazzata. Un colpo di scena finale del tutto imprevisto. Geniale direi! Spero ci sarà presto una versione cinematografica! La trama, ben costruita, si presta molto.
Storia intrigante, trama che affascina e coinvolge, suspense garantita, stile seducente della scrittura, c’è tutto per essere veramente un gran bel thriller.

“Le emozioni inespresse non muoiono mai. Sono sepolte vive e destinate a riemergere in un secondo momento, in modi sgradevoli”

Sigmund Freud

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Unità di misura del prossimo

Credo che l’apparenza inganni e pur tuttavia che sia ancora usata come unità di misura del prossimo.

Questione di costanza, Alessia Gazzola

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Raccontare il passato

I vecchi non hanno altro da fare, quindi sanno raccontare il passato meglio di chiunque. Libri e film compresi.

Il quaderno dell’amore perduto, Valerie Perrin

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Essere vecchi

Essere vecchi non è che essere giovani da più tempo degli altri.

Il quaderno dell’amore perduto, Valerie Perrin

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Spartiacque

L’ultima sera l’ho trascorsa prendendo un aperitivo con un paio di amiche storiche con cui ormai però non ho molto in comune. La maternità fa da grande spartiacque.

Questione di costanza, Alessia Gazzola

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Tu puoi arrivare dove vuoi

Una frase pregna di significato: “finché hai gambe che camminano e occhi che vedono, tu puoi arrivare dove vuoi”

Il coraggio della paura, Clelia Armano

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il coraggio della paura, Clelia Armano

Il coraggio della paura, Clelia Armano

E’ con molto piacere che parlo di questo racconto breve, scritto dalla mamma di una mia grande amica, che ha riscoperto con la pensione, il piacere della scrittura, coltivato precedentemente.

Un romanzo breve, di formazione, che si legge in pochissimo, che lascia un messaggio importante: non ci sono limiti (a qualunque età) per mettersi in gioco, re inventarsi, nonostante le difficoltà che la vita ti pone. O, perché no, anche le “fortune” inattese che ti stravolgono la vita!

Corrado è un uomo con bassa autostima; un uomo che non sa dire di no e che vive nel timore di sbagliare i compiti che gli vengono affidati. Ma piano piano, con determinazione, una nuova consapevolezza (l’accettazione della paura come parte del suo essere e un nuovo modo di porsi di fronte alla vita) ed un pizzico di fortuna (che non guasta mai) riuscirà a capovolgere la sua vita, cambiare lavoro, impegnarsi nel sociale ed innamorarsi.

“Finché hai gambe che camminano e occhi che vedono, tu puoi arrivare dove vuoi” (Clelia Armano)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento