Archivi tag: Follie di Brooklyn

Diversi uomini

Ogni uomo ha in sé diversi uomini, e la maggior parte di noi rimbalza da un’identità all’altra senza nemmeno sapere chi è. Un giorno su e un altro giorno giù; imbronciati e taciturni al mattino, ridanciani e pronti alla battuta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cambiamenti

Se non posso cambiare il mondo, posso provare a cambiare me stesso. Follie di Brooklyn, Paul Auster

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Indifferenza alle opinioni altrui

Mi sembrò un segno di sicurezza, di un’indifferenza alle opinioni altrui che soltanto le anime più ferme e solide possano vantare. Follie di Brooklyn, Paul Auster

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Chiedere perdono

Chiedere perdono a qualcuno è una cosa complicata, una prova di delicato equilibrio tra la durezza dell’orgoglio e lo strazio del rimorso, e se non riesci ad aprirti sul serio con  il tuo interlocutore ,tutte le scuse suonano superficiali e … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Truffatori e imbroglioni

“Truffatori e imbroglioni dominano il mondo. I furfanti imperversano. E sai perché?” “Ditemelo maestro. Sono tutt’orecchi.” “Perché hanno più fame di noi. Perché sanno cosa vogliono. Perché credono nella vita più di noi.” Follie di Brooklyn, Paul Auster

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’amore per l’inganno

L’amore per l’inganno è universale, ragazzo mio, e una volta che un uomo ci si appassiona non guarisce più. Soldi facili: non esiste tentazione più grande. Follie di Brooklyn, Paul Auster

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Accettare

Tom, il tempo non lo puoi cambiare, diceva June, intendendo che certe cose sono semplicemente quelle che sono e non abbiamo altra scelta che accettarle. Follie di Brooklyn, Paul Auster

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento