Archivi del mese: giugno 2014

Illusioni dell’avvenire

Gli adolescenti della mia generazione resi famelici dalla vita avevano dimenticato in corpo e anima le illusioni dell’avvenire, finché la realtà non insegnò loro che il futuro non era come lo sognavano, e scoprirono la nostalgia. Memoria delle mie puttane … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Avanza, ma rimane uguale

Il mondo avanza. Si, gli dissi, avanza, ma girando intorno al sole. Memoria delle mie puttane tristi, Gabriel Garcia Marquez

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Nessuno rimane impune

Perché fin da giovane mi sono reso conto che nessuno rimane impune. Memoria delle mie puttane tristi, Gabriel Garcia Marquez

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Demoni

Ai demoni non bisogna credere neppure quando dicono la verità. Dell’amore e di altri demoni, Gabriel Garcia Marquez

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Il dubbio persiste

Non si smette mai di credere del tutto, disse il Marchese. Il dubbio persiste. Dell’amore e di altri demoni, Gabriel Garcia Marquez

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Nessuno è pazzo se ci si adatta alle sue ragioni

Nessun pazzo è pazzo se ci si adatta alle sue ragioni. Dell’amore e di altri demoni, Gabriel Garcia Marquez 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Le donne lo sanno

La mia età sessuale non mi ha mai preoccupato, perché i miei poteri dipendevano più dalle donne che da me, e loro sanno il come e il perché quando vogliono. Memoria delle mie puttane tristi, Gabriel Garcia Marquez

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 2 commenti