Archivi tag: cosa

Solitudine

La solitudine offre vantaggi: in primo luogo, quello di essere con se stessi; in secondo luogo, quello di non essere con gli altri. Schopenhauer aveva detto una cosa del genere. Un appartamento a Parigi, Guillaume Musso Annunci

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | 2 commenti

Accogliere i demoni

Dunque, bisogna accogliere i propri demoni, perché combattendo contro di essi si dà loro potere. Nessuno ve l’ha mai detto prima d’ora? Quando si rinuncia a qualcosa, si rimane legati. L’unico modo per uscirne è non lasciarsi ingannare. Non rinunciate, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Senza mai svegliarsi

La maggior parte delle persone, pur non sapendolo, sono addormentate. Sono nate dormendo, vivono dormendo, si sposano dormendo, allevano i figli dormendo, muoiono dormendo senza mai svegliarsi. Non arrivano mai a comprendere la bellezza e lo splendore di quella cosa … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | 2 commenti

Il dubbio

Il dubbio, sai? E’ la cosa peggiore di tutte. E’ un veleno insidioso che può finire per schiantarti. La ragazza di Brooklyn, Guillaume Musso

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

I ricordi servono

Mi ha fatto bene ripensare al passato. I ricordi servono per non prendere abbagli, per restituire a ogni cosa le sue giuste dimensioni. In fondo siamo noi a guidare la nostra mente, è un po’ come viaggiare in automobile. Se … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Marilyn

Forse stava dicendosi che, dopotutto, Marilyn Monroe non aveva torto quando diceva che una carriera di successo è una cosa meravigliosa, ma non ti scalda di notte quando hai freddo. La ragazza di Brooklyn, Guillaume Musso

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ferita

La ferita è riassorbita nella quotidianità e non ci si ricorda più dov’è. Ma rimane. Non è una cosa che si può tirar fuori e mostrare. Se si può può, vuol dire che è ferita da poco. Dance dance dance, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento